I NOSTRI STUDI

Test Nichel Safe

L’indicazione all’uso di prodotti Nichel Safe con elevata tollerabilità può avere importanti applicazioni nella Dermatite Atopica, nella Psoriasi ma anche sulla pelle acneica, spesso intollerante. Tutte condizioni che richiedono prodotti affidabili nei sempre più numerosi pazienti con sensibilizzazione al Nichel. Exfo clin

Il rischio di sensibilizzazione al Nichel è sempre da tenere presente nella fase di ripristino della funzione di barriera che fa seguito a molte dermatiti. In questi casi è importante l’impiego di detergenti molto affidabili come Xero Clin.

L’uso quotidiano di cosmetici su aree molto delicate come le labbra, le palpebre e il viso, soprattutto nei soggetti atopici o con forte secchezza richiede necessariamente l’impiego di cosmetici di elevata tollerabilità e Nichel Safe.  Vitan crema nasce per soddisfare le esigenze delle pelli più sensibili e intolleranti.

La forte secchezza cutanea (xerosi), frequente negli anziani e nei soggetti atopici, si giova di prodotti sicuri, sempre tollerabili come Nutramax , crema dalle spiccate proprietà nutrienti, restitutive e di ripristino della funzione di barriera.

Ancor più importante l’utilizzo, spesso quotidiano, di shampoo ad elevata tollerabilità, nei soggetti con cuoio capelluto molto delicato e reattivo con Psoriasi o con Dermatite Seborroica.  Sporax shampoo, per la sua elevata tollerabilità, soddisfa pienamente questi importanti requisiti di delicatezza.

NICHEL TEST 1b

PICCOLE E GRANDI IRRITAZIONI DEL VISO E DELLE MANI ?

 

Qualche volta può anche essere una allergia al Nichel!

 

NUOVE FORMULAZIONI NICHEL SAFE; PER PRODOTTI SEMPRE PIU’ MODERNI, SICURI, EFFICACI.

 

Tutti i prodotti Texia sono testati* al Nichel per garantire la massima tollerabilità, anche nei soggetti con sensibilizzazione al Nichel. I test sono eseguiti con un modello che ripropone le caratteristiche e le reazioni della cute umana. Eseguiti con SPETTROFOTOMETRIA ad ASSORBIMENTO ATOMICO, i tests sono effettuati regolarmente, ad ogni lotto di produzione.

 

 

NICHEL TEST 2 copia

 

SENSIBILIZZAZIONE AL NICHEL?  COSA FARE:

 

  • Usare solo utensili da cucina in buon acciaio.
  • Per uso intensivo, rivestire le parti metalliche  con più strati di smalto trasparente.
  • Usare possibilmente oggetti in metalli sicuri.
  • Non usare gioielli o bigiotteria di scarsa qualità.
  • Consumare cibi contenuti in barattoli politenati.
  • Non indossare fibbie, bottoni o cerniere metalliche direttamente a contatto della pelle.
  • Il nichel può essere usato per fissare i colori negli abiti molto scuri.
  • Eventuali protesi solo se esenti da Nichel.
  • Impiegare solo tinture ipoallergeniche.
  • Usate solo cosmetici dichiaratamente Nichel Safe.
NICHEL TEST 3 copia

 

CHI E’ PIU’ ESPOSTO?

 

L’ allergia al Nichel può essere anche provocata da oggetti regolarmente usati da tempo senza problemi.

Le donne hanno maggiore probabilità di sensibilizzarsi. Le categorie professionali più colpite: le casalinghe. E’ più comune nella fascia di età fra i 25 e i 35 anni, per la più comune esposizione al  Nichel presente nei jeans, nei monili e in alcuni cosmetici.

I soggetti atopici sono più esposti alle allergie per un maggiore assorbimento del metallo.
Talvolta alla sensibilizzazione al Nichel può associarsi una allergia ad alcuni alimenti. L’allergia è più frequente nei periodi caldo umidi. Tutti i giorni entriamo in contatto con un nemico invisibile: il Nichel.  Presente in moltissimi oggetti di uso comune, dalle monete agli inchiostri di stampa, ai monili, alla bigiotteria; può divenire ancor più insidioso quando è presente nei cosmetici, specie su zone sensibili o alterate.

Le reazioni possono manifestarsi anche dopo più giorni dal contatto. Nei soggetti allergici è importante conoscere questo nemico invisibile, sapere dove si trova e usare sempre prodotti testati a questo metallo. E’ provato che oggi il Nichel è responsabile di oltre il 50% delle Dermatiti Allergiche da Contatto.

 

MA DOVE SI TROVA IL NICHEL ?

 

 

  • Monete e Banconote (inchiostro)
  • Oro bianco, Argento
  • Bigiotteria, Orecchini, Anelli
  • Piercing, Fermagli per capelli
  • Cerniere lampo, Bottoni in metallo
  • Ganci, Fibbie e Borchie
  • Cinturini d’orologio, Accendini
  • Chiavi, Forbici, Ditali, Aghi
  • Articoli di Cancelleria
  • Utensili domestici, Maniglie
  • Fertilizzanti, Insetticidi, Fungicidi
  • Montature metalliche di occhiali
  • Tinture scure per carte e tessuti
  • Colori per Ceramica, Smalti
  • Aghi per Mesoterapia, Agopuntura
  • Tinture per capelli
  • Cosmetici (creme, mascara, ombretti)
  • Pacemaker, Valvole cardiache
  • Protesi dentarie e ortopediche
  • Spirali Intrauterine

 

LA SENSIBILIZZAZIONE AL NICHEL…

NICHEL TEST 4 copia

La dermatite allergica da contatto al Nichel è responsabile di un elevato numero di richieste
di consultazione allergologica e dermatologica. Dati recenti dimostrano che la sensibilizzazione al Nichel oggi interessa  oltre il 30 % della popolazione femminile.

Spesso, quadri di cosiddetta “pelle sensibile” esprimono, con probabilità, una sensibilizzazione subclinica a questo ione metallico. Una modalità di esposizione importante è rappresentata dalla quotidiana esposizione a prodotti per uso igienico e cosmetico

Texia, da sempre attenta allo sviluppo di formulazioni affidabili è molto sensibile alla
prevenzione del problema nello sviluppo di prodotti di provata tollerabilità. E’ provato che oggi il Nichel è responsabile di sensibilizzazione in oltre il 30% della popolazione femminile

Questo  ione metallico è un aptene con elevato potenziale immunogenico, soprattutto per la sua tossicità negli organismi superiori. E’ però anche cofattore enzimatico  essenziale in  molti microrganismi e in diverse specie di funghi e di vegetali. Per questo lo troviamo diffuso oltre che nei minerali, anche in molte catene alimentari. Il nichel è tuttora molto impiegato in molti cicli produttivi. La sua diffusione transepidermica è esaltata dalla sudorazione e dalla temperatura ambientale. Aumenta con i tempi di esposizione.

 

…E L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

 

L’importanza di escludere la presenza del Nichel negli shampoo, nei detergenti, nelle creme e soprattutto nei cosmetici da usare sulle aree più delicate, consente allo specialista di avere oggi a disposizione prodotti preziosi sia nella prevenzione primaria, (prodotti di normale utilizzo che permettano di escludere il rischio di sensibilizzazione); sia nella prevenzione secondaria (utilizzo di prodotti sicuri in soggetti con sensibilizzazione dimostrata al Nichel).

I prodotti Texia, rappresentano oggi una reale innovazione, uno strumento di prevenzione affidabile, non solo perché  “Nichel Safe” ma anche per l’accurata scelta degli ingredienti.
Formulati per assicurare, anche nei soggetti più sensibili e delicati, sempre la massima tollerabilità possibile.

 

 

Innovazione in dermatologia ? Texia