Viso bimbo antirossore

E’ un disturbo della pelle piuttosto comune, caratterizzato da infiammazione cronica, di variabile gravità, che si manifesta con lesioni arrossate, squamose, accompagnate da grattamento e prurito.

Alla base della patologia, un’alterata funzionalità immunitaria, una barriera epidermica compromessa, la sensibilizzazione, igE mediata, a vari allergeni ambientali. La difettosa risposta immunitaria è spesso condizionata da fattori genetici e determinata da particolari situazioni emotive e sfavorevoli condizioni ambientali (eccessiva secchezza o umidità; presenza di allergeni, come acari, pollini, muffe, ecc.).

Da approfondire il ruolo scatenante svolto da alcuni alimenti.

La Dermatite Atopica è comunque una delle patologie cutanee infantili più comuni. In Europa e negli Stati Uniti, interessa il 10% dei soggetti in età pediatrica. Recenti studi mettono in evidenza un continuo aumento della prevalenza nei paesi sviluppati e in quelli con più rapida urbanizzazione e industrializzazione; forse a causa del maggior inquinamento urbano e domestico o degli stressanti ritmi di vita.

Insorge nella prima infanzia e interessa il 65% dei bambini atopici entro il secondo anno di vita. In meno della metà dei casi si assiste a una risoluzione completa della patologia entro l’età scolare; negli altri la patologia persiste nel soggetto adulto.

E’ sicuramente un importante fattore di rischio per l’insorgenza di diverse patologie immunologiche e ben il 30% dei soggetti sviluppa un Asma Allergico. …un quadro complesso per il Dermatologo.

Un ruolo primario nell’innesco della cascata dei fenomeni infiammatori sembra essere svolto da un difetto primario della barriera epidermica. Sono stati infatti dimostrati difetti genici nell’espressione della Filaggrina e di molti meccanismi della risposta immunitaria. Le anomalie dell’epidermide aumentano il rilascio di Citochine e Chemochine prodotte dai Cheratinociti.

Fra le misure utili a limitare o prevenire i fenomeni si propongono queste raccomandazioni:

  • Usare sempre detergenti ad elevata tollerabilità, evitare saponi, bagnoschiuma, sali e profumi.
  • Bagni o docce brevi (5 minuti) e con acqua tiepida (35-36), senza spugne e senza strofinare.
  • Asciugare senza strofinare con morbido panno in cotone. Anche lo shampoo deve essere scelto con cura tra quelli con tensioattivi ultradelicati (glucosidi, anfoacetati, ecc.).
  • Le creme con steroidi devono essere sempre usate per brevi periodi e solo nelle forme molto infiammate.
  • Cambiare spesso il pannolino e tagliare corte le unghie per evitare il grattamento. Usare indumenti in cotone.
  • Fare largo uso di creme emollienti e protettive, specie nel periodo invernale. Insistere sulle zone piu secche.
  • Sul viso, preferire creme nutrienti, ricche in lenitivi naturali.

Questa patologia sembra corrispondere ai vostri sintomi: Consultate la scheda di FLOGEX200

Altri prodotti utili per la cura della sintolatologia: Vitan Fluid (detergenza viso e aree molto delicate ) Lenimax ( coadiuvante per lenire il prurito e fenomeni di grattamento) Xero Clin e Sensium Clin (detergente delicato pelle sensibile e antibatterico)

 

Flogex balsamo pelle sensibile bimboGel detergente nutriente Sensium ClinXero clin gel detergente idratanteLenimax Gel Lenitivo CalmanteCrema Detergente Pelle Sensibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiudi

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.